La chat è attiva, inizia una conversazione ora. Registrati

Quattro eventi da non perdere al Teatro Massimo di Siracusa per passare le feste, acquista i biglietti

Per le feste natalizie Secret Siracusa propone una selezione di spettacoli per concludere il 2017 e iniziare il 2018 nel migliore dei modi, con la rassegna Teatro in Festa presso il Teatro Massimo.

The Gospel Spirit
Mercoledì 27 dicembre, ore 20:30
Un’intera serata dedicata al Gospel, una delle tradizioni musicali più profonde della cultura afro-americana. Un canto corale carico di intensità e calore, in cui vengono messe in evidenza al tempo stesso le doti vocali delle singole voci. 
Una performance coinvolgente e piena di brio, che comprende brani della tradizione Gospel e Spiritual e brani del Gospel moderno.
Voci: Francesca Tourè, Irene Robbins, Karin Mensah. Piano: Ivano. Borgazzi. Basso: Marco Marzola. Batteria: Lele Barbieri

Cieli immensi e immenso amore 
Giovedì 28 dicembre, ore 21:00
Giulio Rapetti, in arte Mogol, e Ugo Mazzei (voce e chitarra) saranno insieme sul palco per ripercorrere le tappe principali di uno dei più grandi parolieri della musica italiana. 
Conosciuto soprattutto per le canzoni di Lucio Battisti, è uno degli autori più apprezzati, che con oltre 1500 canzoni ha accompagnato per oltre 50 anni diverse generazioni di italiani. 
È stato il paroliere di altri grandi artisti, come Caterina Caselli, Fausto Leali, Dik Dik, Bobby Solo e Little Tony. 
Sul palco del Teatro Massimo Mogol racconterà la sua vita, intervallando la storia con la musica di Mazzei.

Concerto di Capodanno 
Lunedì 1 gennaio, ore 18:00
Nel 2002 nasce l'Orchestra Sinfonica Aretusea, dall’Associazione Siracusana Amici della Musica. L’orchestra è formata da 25 musicisti siciliani con una grande esperienza cameristica, che si sono spesso esibiti con grandi nomi della musica internazionale. Grande rilievo merita la progressiva rivalutazione delle realtà musicali locali spesso poco conosciute che svolgono. 
L’Orchestra Sinfonica Aretusea ha collaborato anche con: S. Girschenko, S. Harada, F. Agostini, J. Creitz, A. Farulli, G. Pieranunzi, M. Dal Don, A. Ducros.

Il Procacciatore 
Venerdì 5 gennaio, ore 20:30
Gene Gnocchi, una panino al cotto, un liquidator e un trolley.
Ma cosa starà facendo? Starà per entrare in politica con il suo nuovo movimento “Per un’Italia diversamente onesta”? Sta per sposare la sua badante lasciandole in eredità tutti i suoi fallimenti?
Nulla di tutto questo!
Dopo anni di ricerca, Gene Gnocchi è riuscito ad individuare l’unica via di salvezza che ci rimane in questo momento contorto: perseguire in modo sistematico la deficienza. 
Ecco perché sta viaggiando nel mondo per portare questa ricetta miracolosa a domicilio con una conferenza pagata un filo meno di quelle di Obama, ma che in compenso ti lascia con l’amaro in bocca e una domanda sulla punta delle labbra: “Ma invece di venire qui non era meglio andare a una conferenza di Obama, che almeno lì c’è il buffet curato personalmente da Oscar Farinetti?”. 
A un certo punto accade un grave imprevisto: l’app che gestisce la slide inizia a mostrare al pubblico tutti i messaggi privati che arrivano al conferenziere. Questo crea “una serie di sfortunati eventi” che costringono Gene a cercare di portare a termine la conferenza e, contemporaneamente, a risolvere situazioni private sempre più compromettenti e progressivamente senza via d’uscita.